Follow us on FacebookFollow us on Instagram

 

CONTE ALDOBRANDO DEGLI AZZONI AVOGADRO:
LA STORIA DI UNA TRADIZIONE

Tante generazioni, un solo amore: la terra.

Una passione unica: il vino.

Un legame ancestrale, che affonda le sue radici in una tradizione agricola lunga sette secoli, per approdare ai giorni nostri più saldo che mai, nel segno dell'assoluto rispetto per la natura e di un percorso alla ricerca della sostenibilità, nella consapevolezza che la qualità del vino non può che discendere dalla tutela del terreno, della vite e del suo frutto.

separe3

News & Eventi

SOMETHIN' HOT

30 aprile 2017, ore 20 - Degustazioni al Cinema Teatro Lumiére (Pisa). La nostra cantina protagonista enologico del menu a base piccante previsto per la serata organizzata da CantinaJazz in collaborazione con l'Accademia del Peperoncino. Costo: 25 euro tutto incluso. Necessaria…
| Mercoledì, 26 Aprile 2017 14:57
Pubblicato in News & Eventi

VINITALY 2017

Anche quest'anno vi aspettiamo a Vinitaly: una delle fiere del vino più importanti a livello internazionale. Potete trovarci presso il padiglione 8, allo stand F3.
| Giovedì, 06 Aprile 2017 08:43
Pubblicato in News & Eventi

Una gita a...

Pisa

Da non perdere è la visita alla città di Pisa, che racchiude tesori di inestimabile valore che ne fanno una delle più importanti città d’arte italiane. Il fulcro della sua pregiata offerta artistica e architettonica è la Piazza dei Miracoli, da cui si innalza la celebre Torre Pendente... Per saperne…
Leggi tutto...

San Miniato

A soli 18 km da La Rotta si trova il delizioso borgo di San Miniato, arroccato su un colle lungo l’Arno, a metà strada tra Firenze e Pisa. Le origini della città, famosa per il suo prelibato tartufo bianco, risalgono all'epoca etrusco-romana... Per saperne di più: clicca qui
Leggi tutto...

Il meteo in diretta

C´è un gran vento oggi in azienda

La bottiglia del mese

heliantus trasp

Il vino di aprile è

Heliantus

Marche - Degli Azzoni

Veneto - Conti Riccati

La nostra meravigliosa vendemmia

grappolo.jpg

L'ultima vendemmia è stata la migliore degli ultimi quindici anni. Una primavera con piogge in giusta misura, senza eccessi, e un settembre asciutto hanno avuto effetti molto positivi sulle uve raccolte. Un anno ideale, il 2016, sia per i bianchi, caratterizzati da buona profumazione e buon livello di acidità, che per i rossi da cui ci aspettiamo un'ottima struttura e longevità.